Acrobatica superata da Novara in gara 1. Il 25 maggio gara 2.

Gara 1 è di Novara. Acrobatica viene superata 1-3 tra le mura amiche del PalaCima, con i parziali di 23-25; 16-25; 25-16 e 17-25. Sabato 25 maggio, alle 20.30, gara di ritorno a Novara.

Primo set che vede Alessandria portarsi in vantaggio di 3 lunghezze sul 4-1 e sul 5-2. Novara riesce a recuperare fino alla parità sul 9 pari. Parità che prosegue fino al 13 pari, quando è Issa a trovare un break che la porta avanti di 2 punti, ma Acrobatica recupera sul 17 pari e sul 19 pari. Le ospiti si riportano in vantaggio di 3 lunghezze, ma ancora una volta le padrone di casa recuperano e rimettono il punteggio in parità sul 22 pari. Poi Novara trova il break decisivo e chiude il set sul 25-23.
La seconda frazione si apre la squadra di coach Adami che prova ad andare via di qualche punto; le alessandrine le riprendono sul 3 pari. Issa riesce a continuità a un break e si porta a 4 lunghezze di distanza. Acrobatica recupera fino al -2 sul 9-11, poi Novara scappa via con un vantaggio che si mantiene pressoché costante fino alla chiusura del set sul 16-25.
Nella terza frazione le squadre restano in parità fino all’8 pari. Poi Alessandria trova il vantaggio che aumenta fino al +5 (14-9) e si mantiene pressoché inalterato, fino a un ulteriore incremento sul +9 (24-15) che consente alla formazione di coach Ruscigni di chiudere il set sul 25-16.
Il quarto set inizia con le ospiti che vanno in vantaggio fino al +5 (2-7). Alessandria recupera un paio di punti, ma Novara allunga nuovamente fino al +6 (4-10). Acrobatica cerca di riacciuffare le avversarie portandosi sul -3 (10-13), ma poi Novara riesce ad allungare di nuovo e a incrementare il vantaggio, chiudendo il set e, di conseguenza, il match sul 17-25.

Ora la testa va alla gara di ritorno di sabato prossimo a Novara per provare a ribaltare il risultato di oggi.

Le parole di Coach Ruscigni al termine della gara: “Diamo merito alla squadra avversaria. Ha colpito nei nostri punti deboli e noi non siamo riusciti a reagire con qualità. Nel terzo set siamo riusciti a mettere un po’ più in difficoltà Novara. Nel quarto set si poteva cercare di ottenere qualcosa di più sull’onda dell’entusiasmo, ma non ci siamo riusciti. Loro sono state molto precise, molto attente. Noi non abbiamo ricevuto con qualità e questo ci ha impedito di sfruttare le nostre doti d’attacco con i centrali. Abbiamo cambiato il palleggio per provare ad alzare l’altezza della palla, per cambiare il tempo sul nostro attacco. E’ stata una scelta tattica per rompere il loro gioco e di dare fastidio. Accettiamo il verdetto e andremo là a testa alta per provare a capovolgere il risultato. Ci è spiaciuto non regalare una vittoria a un bellissimo pubblico che ha riempito il Palazzetto e ci ha sostenuto tutta la partita”.

Seguici:

Altri Articoli:

Privacy Policy